Il Parco Alto Garda Bresciano

 Il Parco Alto Garda Bresciano fu istituito nel 1989 con una legge regionale. Si estende nella zona occidentale del lago di Garda e i confini toccano a nord Valle di Ledro in provincia di Trento ed a est la Valle Sabbia, comprendendo ben 9 comuni (Salò, Gardone Riviera, Toscolano Maderno, Valvestino, Magasa, Gargnano, Limone sul Garda, Tignale e Tremosine). .
Il Parco raccoglie dei paesaggi splendidi, caratterizzati da rocce a strapiombo nel lago, sentieri panoramici nelle valli, montagne e boschi dell'entroterra, distese di spiagge, fiumi e ruscelli... Gli habitat variano da quello alpino in montagna a quello sub mediterraneo vicino al lago, ospitando così bellissime e variegate specie floreali e ben 250 specie animali. Il Parco per eccellenza dei grandi contrasti... altimetrici, climatici e di vegetazione, per una ricchezza davvero profonda.
Per chi ama la natura e i paesaggi incontaminati, il Parco Alto Garda Bresciano è un sogno che diventa realtà, un piccolo angolo di paradiso che ancora oggi viene custodito, protetto e valorizzato nel migliore dei modi.

Per raccogliere ed organizzare il grande bagaglio culturale, storico ed ambientale del Parco Alto Garda Bresciano è stata istituita una rete museale ricchissima ed interessante: il Centro Visitatori e l'Osservatorio Naturalistico a Tignale, il Museo Etnografico della Valvestino a Magasa, il Museo Botanico “Don Pietro Porta” a Moerna Valvestino, il Museo Archeologico “Mucchi” a Salò, la Limonaia “Al Castèl” a Limone e “Pra de la Fam” a Tignale.